La nostra storia

Guardia Locale

Schiavone Bruno
Schiavone Bruno

Una storia lunga, anzi, una lunga storia tutta ancora da scrivere

Nel 1981 Bruno Schiavone fonda ISTITUTO DI VIGILANZA “CITTA’ DI BOVINO”. L’attività diventa, col passare degli anni, una realtà forte e consolidata che nel 2009 prende il nome di “GUARDIA LOCALE“, mantenendo lo stesso assetto tecnico-organizzativo come da licenza prefettizia. Il Consiglio di Amministrazione è composto dal legale rappresentante e titolare di licenza il sig. Schiavone Bruno e da quattro soci, nonché figli dello stesso. La nostra storia è una storia fatta di padri e figli, di santi e peccatori, in cui si mescolano, fino a confondersi, fatica e passione, competenza e perseveranza, vocazione ed innovazione.

Guardare Lontano

Come in cima ad una torre di vedetta, cerchiamo di ampliare sempre il nostro sguardo individuando tutte le soluzioni possibili per un costante miglioramento. Un processo sinergico volto alla crescita costante del nostro servizio. Oggi siamo all’avanguardia da un punto di vista tecnico, professionale e metodologico. Il nostro è un sistema operativo che abbiamo chiamato TORRE DI CONTROLLO.

Questo sistema si sviluppa in quattro fasi:

Analisi del rischio

Ogni attività è potenzialmente esposta ad eventuali incidenti che possono creare danni. Questa condizione noi la definiamo “situazione di rischio”. Durante questa fase determiniamo una analisi swot del rischio, in relazione alle probabilità del verificarsi del rischio stesso. Attraverso un attento sopralluogo consideriamo ogni tipo di pericolo e i possibili danni collaterali. Il sistema di sicurezza che viene utilizzato a seguito dell’elaborazione dei dati di analisi ha l’obiettivo di minimizzare il livello di rischio determinato.

Progettazione del  sistema di protezione

In questa fase pianifichiamo un sistema di sicurezza la cui efficacia dipende dalla capacità del sistema di dare un’adeguata risposta, in termini di difesa, rispetto alle forme di attacco costituite dai pericoli valutati in precedenza. Le variabili in questo step sono: il tempo di resistenza, il tempo di allarme e il tempo di intervento. Infine, individuato il sistema integrato di sicurezza, procediamo alla quantificazione dei tempi e delle risorse necessarie alla sua implementazione attraverso un piano esecutivo che per noi costituisce  la “Bibbia” , ovvero il diktat assoluto per la messa in opera del sistema di sicurezza.

Realizzazione

Questa fase è la più delicata perché prevede: una meticolosa organizzazione delle squadre composte da tecnici installatori; il controllo e la verifica delle forniture di materiali; la programmazione di eventuali centrali di comando e tutta una fase di collaudo, necessaria per procedere all’effettivo start up del sistema.

Formazione

Guardia locale considera il cliente come un partner fondamentale. Il sistema di sicurezza è pensato quindi per le sue esigenze. 

Assistenza

E’ attivo il servizio di manutenzione h/24 , nato per prevenire ed intervenire su qualsiasi mal funzionamento dei nostri sistemi di sicurezza. Il monitoraggio su hardware e software è continuo e permette di effettuare tutte le manutenzioni just in time, senza compromettere minimamente l’efficienza e la continuità del servizio.

Privacy Policy